Favourite Quotes

"To you I'm an atheist; to God, I'm the Loyal Opposition" W.Allen

"A thing is not necessarily true because a man dies for it" O.Wilde

martedì 28 maggio 2013

Siamo l'esercito, l'esercito del Surf

Se non fossimo in Italia credo che l'ideatore finirebbe in galera, non credo sia legale organizzare eserciti.


Ma detto questo, voglio portarvi all'attenzione la nuova frontiera del supporto politico, ecco a voi l'Esercito della Libertà


Condividi su Facebook

Il Grande Gatsby


Il Grande Gasby versione 2013.

Sicuramente il film più bello che ho visto al cinema nel 2013, in un'atmosfera molto contemporanea Luhrmann ricrea una New York pre crisi del '29 piena di luci.

Il colore è parte fondamentale del film, i parties sono pieni di colori ultravividi che ti colpiscono e ti fanno divertire, alcune immagini sono tributi a Lachapelle per quanto sono colorate.

Le musiche sono sempre azzeccate si passa dalla Rapsody in blue di Gershwin a Jay-Z, come se 100 anni di evoluzione musicale non esistessero.

Di Caprio è bravissimo, ma di sicuro non lo scopriamo oggi, la sorpresa è Toby Macguirre che tolta la mascherina del supereroe diventa un ottima spalla.

Se state pensando al film con Redford partite col piede sbagliato, dopo 5 minuti di film vi accorgerete della distanza concettuale tra i due lavori, questo film non è un remake è semplicemente una trasposizione cinematografica di uno dei romanzi più importanti della letteratura americana.

Consigliato veramente a tutti.

PS: sembra che il film si possa vedere in 3D, mi sono rifiutato e col senno di poi sono ancora più contento di averlo visto senza gli occhialini che avrebbero falsato i colori della pellicola.

Condividi su Facebook

sabato 25 maggio 2013

Annus monotonus


Non so cosa ne pensate voi, ma questi ultimi mesi sono stati tecnologicamente parlando un disastro.

Samsung continua a fare prodotti identici tra loro e sempre più grandi, Sony continua a costare più di quello che vale, il nuovo windows è un totale fallimento dal punto di vista dell'adozione degli utenti ed hanno già rilasciato la prima major patch.

Passando al settore gaming sappiamo che a natale usciranno la nuova x-box e la ps4 che faranno esattamente le stesse cose delle precedenti versioni, ma con qualche performance in più, la nuova wii è un catorcio.

Il mercato degli smartphone è saturo, il mercato dei pc è fermo, il mercato console è troppo caro.

Poi c'è il capitolo Apple. Da Cupertino non arrivano cose nuove da Ottobre, ed il risultato di tutto questo è un'aspettativa enorme sul prossimo evento che è il WWDC del 10 giugno. Tipicamente questo è un evento dedicato al software in cui saranno presentati iOS7 ed il prossimo Mac OS ma è inutile negarlo ci si aspetta anche qualcosa di hardware.

A mio avviso il totale silenzio di Apple ha spiazzato tutti ed i competitor senza nessuno a cui copiare non sanno dove sbattere la testa e sono ultraconservativi.

Negli ultimi 15 anni Apple ha:
- Inventato l'ipod
- Inventato il concetto di All-in-one
- Creato il proprio store digitale (musica,libri,app) e tutti hanno fatto lo stesso
- Inventato il concetto di Smatphone e tutti dietro a copiare e per certi versi anche a migliorare
- Diffuso il tablet e tutti quanti dietro a seguire
- Introdotto il concetto di ultrabook e tutti a seguire
- Creato la struttura Unibody e tutti a far i notebook di fascia altra in metallo
- Demolito il mercato dei Netbook
- Demolito il mercato dei supporti a disco
- Introdotto il cloud come servizio stabile
- Sdoganato la tecnologia rendendola fruibile anche ai non geek

è bastato un anno in cui Apple si fosse fermata e l'intero panorama è rimasto immobile. Multinazionali come Sony, Samsung, HTC, Panasonic, Toshiba, LG, Lenovo, HP tutti fermi aspettando che Tim Cook mostrasse la via verso il futuro.

In tutto questo piattume anche Google si sta adeguando e anziché proporre robe nuove chiude le vecchie, e presenta i google glass simbolo della inutilità tecnologica futura.


Condividi su Facebook

venerdì 24 maggio 2013

Refresh dei diritti civili nel mondo


Prendo spunto da questo articolo de Linkiesta.
L’ultimo paese ad aver introdotto nel proprio ordinamento il matrimonio gay è stata la Francia......Sempre nel 2013, un simile provvedimento era già stato approvato in Nuova Zelanda, il 17 aprile, e in Uruguay, l’11 aprile.
Il primo paese al mondo a legalizzare l’unione tra persone dello stesso sesso furono i Paesi Bassi nel 2000. A seguire, vennero il Belgio nel 2003 e due anni dopo Spagna e Canada. Poi, nel 2006, venne il turno del Sudafrica. Il 2008 fu la volta della Norvegia e il 2009 della Svezia. Nel 2010 anche Portogallo, Islanda e Argentina legalizzarono le coppie dello stesso sesso e nel 2012 toccò alla Danimarca.
A questo elenco vanno aggiunti il Messico – dove il matrimonio gay è legale solo nel distretto di città del Messico – e gli Stati Uniti, dove è legale solo in nove stati (Massachusetts, Connecticut, Iowa, Vermont, New Hampshire, New York, Maine, Maryland e Washington) più il District of Columbia, cioè la capitale Washington D.C., dove ha sede la Casa Bianca.
In altri paesi è possibile ricorrere ad unioni civili che garantiscono solo alcuni dei diritti del matrimonio eterosessuale. Austria, Finlandia, Germania, Ungheria, Irlanda, Liechtenstein, Svizzera, Regno Unito, Brasile, Colombia, alcuni stati del Messico, degli Stati Uniti (California, Colorado, Delaware, Illinois, Hawaii, Nevada, New Jersey, Oregon) e dell’Australia (Australian Capital Territory, Nuovo Galles del Sud, Tasmania e Victoria) hanno legalizzato unioni civili tra persone dello stesso sesso che garantiscono quasi tutti i diritti contenuti del matrimonio. Invece, Andorra, Repubblica Ceca, Croazia, Lussemburgo, Slovenia, Israele, Ecuador, il Wisconsin e alcuni stati dell’Australia (Norfolk Island, Northern Territory, Queensland, South Australia, Western Australia) offrono alle coppie dello stesso sesso solo un sottoinsieme ristretto dei diritti garantiti dal matrimonio tra eterosessuali.

Quindi direi che ci sono tutti i paesi che dovremmo tenere a riferimento, per poter migliorare il nostro, più qualcuno che ha messo la freccia e ci sta superando alla grande.
La mappa di seguito propone la situazione stato per stato, a mio avviso c'è un errore concettuale di chi ha fatto il grafico in quanto i paesi che non hanno leggi specifiche sono stati segnati in verde molto chiaro, l'effetto che si ottiene è fuorviante, io avrei utilizzato un Bianco o forse un Grigio. 
Inutile dirlo siamo ovviamente l'ultimo paese civile al mondo che ancora non si è adeguato al buon senso, ma non mi stupisco che sia così ci sono ancora 8 milioni di persone che votano il partito di Giovanardi e di Borghezio.
Io rimango dell'idea che i diritti fondamentali siano i primi punti da toccare anche in un momento di crisi come questo, questi sono i segnali che possono indirizzare il cambiamento del mindset italiano. Aggiungo una considerazione del tutto personale, il popolo italiano mi sembra molto più avanti dei politici bigotti, un elettore medio del PdL credo sia abbastanza favorevole a condere un qualcosa che non si chiami matrimonio ma che ne parifichi i diritti; il vero scoglio sembra essere quello delle azioni.
Io sono favorevole anche a concedere le adozioni secondo un graduatoria trasparente in cui i criteri siano chiari e condivisi, per convincervi uso un'argomentazione un po' strumentale, ma di fatto vera:

Preferite lasciare un neonato in orfanotrofio oppure darlo a due persone omosessuali? di fatto il succo della questione si riduce a questo.



Condividi su Facebook

mercoledì 22 maggio 2013

Nuovo sondaggio

Ho in mente qualche nuova cosa per il blog, non so quando avrò tempo di implementarla, ma per capire le priorità ho fatto un piccolo sondaggio su facebook.

Per chi non avesse facebook potete tranquillamente scrivere nei commenti

Come vi collegate al blog?


R.I.P. Don Andrea Gallo



è morto Don Gallo

 

Non poteva morirne uno di quelli allineati...doveva proprio lasciarci quello più sveglio di tutti.

Ora tutto sulle spalle di Alex Zanotelli.

Condividi su Facebook

Faccia d'Angelo



Recentemente ho avuto l'opportunità di vedere la miniserie Faccia d'Angelo, che racconta la storia di Felice Maniero e della "Mala del Brenta".

La serie è in realtà un film diviso in 2 episodi di 90 minuti che possono tranquillamente essere visti uno di seguito l'altro, è prodotta da SKY Cinema e fa parte di un filone che nasce qualche anno fa con romanzo criminale e se non erro ha prodotto anche le storie di Vallanzasca e del mostro di Firenze.

Ammetto che prima di vederlo mi sono informato sulla mala del brenta guardando la puntata di Blu Notte di Carlo Lucarelli e uno speciale di un'altra rete che adesso non mi viene in mente; rimango dell'idea che prima di approcciare alla storia di malviventi vari è indispensabile conoscere la loro vita, perché inutile legarlo i film sui criminali hanno molto spesso l'effetto contrario rispetto a quello edicativo e di condanna.
Il film è molto bello, non siamo sui livelli di Romanzo ovviamente ma in 180 minuti ovviamente non poteva essere fatto molto di più ed Elio Germano è molto credibile nel personaggio.

C'è una cosa che come nei casi della magliana mi fa riflettere, come è possibile che questi personaggi potessero ostentare quelle ricchezze accumulate illegalmente.
Anche in questo caso pensare che lo stato non sapesse è abbastanza ridicolo.

Ho solo un appunto al film, Felice Maniero nella sua genialità criminale è stato anche il primo grande pentito, dopo la seconda cattura infatti, decide di pentirsi, aiuta la polizia ad incastrare tutti i suoi ex compari ed ex avversari e in questo momento è libero e probabilmente pieno di soldi che ha dimenticato di denunciare alla polizia. Questa parte di storia è quella che in realtà a mio avviso andava valorizzata perché alla fine della fiera l'idea che sia stata la polizia o lo stato a vincere è una mezza verità.



Condividi su Facebook

martedì 21 maggio 2013

Hangouts

 Nel corso dell'ultimo Keynote Google ha presentato Hangouts, la nuova evoluzione della propria chat.

Diciamo che superficialmente per il 90% dell'uso che facevate di Gtalk le cose non cambieranno molto, mail restante 10% porta modifiche molto rilevanti.

Ne elenco qualcuna:
  1. Push su tutti i dispositivi: PC, tablet e smartphone saranno sempre aggiornati all'ultima chat quindi il dispositivo è irrilevante
  2. Multivideo: ora la chat supporta la video chiamata multipla
  3. Allegati: puoi mandare foto e documenti da google drive
Come tutte le evoluzioni portate da google, il passaggio è consigliato oggi e diventerà obbligatorio in un futuro, quindi il mio consiglio è di fare lo swich già da oggi così da non pensarci più.

Nota agli utenti iPhone e iPad, Google ha rilasciato la APP ufficiale nello store, quindi c'è per noi il vantaggio dal vecchio gtalk al nuovo Hangouts è veramente enorme, andate e scaricate.


Condividi su Facebook

lunedì 20 maggio 2013

Cri..Cri..



Ieri è morto Carlo Monni.

Leggete la filmografia e immediatamente capirete la statura artistica di questo genio teatrale d'altri tempi.

Il titolo del post arriva da uno sketch dello spettacolo di Ceccherini e Paci che consiglio a tutti di vedere.








Condividi su Facebook

sabato 18 maggio 2013

Pioggia sempre



mentre questa pioggia che non smette manda all'aria i miei discorsi come pezzi sparsi in una città che stritola dove la gente rosica e l'invidia che ti strangola dà vita ad altri scazzi 





Condividi su Facebook

venerdì 17 maggio 2013

Ipocrisie

Negli ultimi giorni è tornato alla ribalta il tema dei modelli fisici che il mondo della moda propone. Questa volta bersaglio delle critiche è Abercrombie & Fitch. Robin Lewis ha riportato alcune parole dell'AD dell'azienda:
“In every school, there are the cool and popular kids, and then there are the not-so-cool kids,” he said. “Candidly, we go after the cool kids. We go after the attractive all-American kid with a great attitude and a lot of friends. A lot of people don’t belong [in our clothes], and they can’t belong. Are we exclusionary? Absolutely."
"Abercrombie is only interested in people with washboard stomachs who look like they're about to jump on a surfboard "
La traduzione rapida e discorsiva è "In ogni scuola, ci sono i fighi e famosi ed i non fighi. Candidamente noi puntiamo ai fighi, puntiamo a tutti quelli che hanno personalità e molti amici. Molti non possono comprare nostri vestiti perché vogliamo essere esclusivi e non vogliamo che quelli sovrappeso possano vestirsi da noi, Noi siamo interessati a quelli atletici che possono andare a fare surf".
Oltre a queste considerazioni ne aggiunge un'altra ineccepibile di business che dice, se cerchi di accontentare tutti allora nessuno si sentirà realmente contento (effetto Lacoste), Noi puntiamo ad accontentare solo la nostra piccola parte, ma la valorizziamo.

Premetto che forse vado controcorrente, ma io appoggio totalmente la sua visione come dirigente aziendale e inoltre ricordo a tutti i criticoni che di magliette se ne possono comprare allo stesso prezzo in mille altri negozi.

Detto questo, c'è un punto importante. Non si può fare di tutta l'erba un fascio perché il modello che Abercrombie segue non è un ragazzo anoresicco che a malapena sta in piedi, ma un atletico giovane in forma, il che mi sembra tutto tranne che un messaggio negativo soprattutto in nazioni come quelle occidentali dove l'obesità in età giovanile sta crescendo in maniera esponenziale.
Bisogna capire le differenze e combattere i messaggi sbagliati, bisogna entrare nelle pieghe dei problemi e capirne le sfumature, capirne le differenze:


Sennò si dicono solo stronzate ovvero che un'azienda deve produrre le taglie XXL perché sennò vuol dire che discrimina.






Condividi su Facebook

giovedì 16 maggio 2013

Easter Egg



Gli "Easter Eggs" (letteralmente uovi di pasqua) nel gergo informatico indicano alcune funzionalità nascoste nei programmi software, il nome deriva proprio dal fatto che le nuove funzionalità siano delle soprese all'interno dei programmi principali
Ce ne sono ovunque, in windows, in excel ed attualmente gli easter egg sono molto diffusi anche in pagine web tipo quella di google.

Per capire di cosa sto parlando andate nella pagina di ricerca di Google immagini e digitate "atari breakout".

Buon divertimento.




Condividi su Facebook

L'amaca amica


Michele Serra:



Punto.

Condividi su Facebook

mercoledì 15 maggio 2013

Back to past

Poi capita che sei a cena con un nuovo collega lituano che vive in Germania e quando arriva il conto del ristorante ti chiede " Ma perchè nello scontrino c'è l'importo in lire?".

Abbasso gli occhi e in effetti oltre all'importo in € c'era quello in lire calcolato col tasso di cambio del 2000.

Sarà un caso, sarà una sciocchezza, ma poi alla fine credo siano questi piccoli particolari che più di molte altre cose spiegano il nostro attaccamento al passato e la nostra impossibilità di vero progresso.

Ps: sto lavorando troppo, questo è il motivo per cui scrivo poco.

venerdì 10 maggio 2013

Norway or No way...


Come qualcuno saprà sono stato qualche giorno in Norvegia, o per essere più precisi ad Oslo.

Breve storia della nazione: non succede sostanzialmente niente fino alla seconda metà del '900 fino a quando capiscono di galleggiare sul petrolio e diventano la seconda nazione al mondo per PIL procapite.

Cose che ho imparato sulla Norvegia:

  • Gli stipendi sono altissimi: pensate al vostro, raddopiate fate + 10% ecco ci siete.
  • Le tasse sono alte, ma lo stato sociale ti aiuta in ogni occasione, è quasi impossibile essere poveri in Norvegia
  • Gli affitti sono paragonabili a Milano, ma la vita costa di più grossomodo in ogni aspetto.
  • Non c'è l'Euro e non credo ci sarà mai.
  • La qualità della vita dei residenti si percepisce immediatamente, non è tanto il fatto che sia un paese pulito o cordiale ma quanto il fatto che tutto è semplice e che tutto funziona esattamente come se una persona di intelligenza media, ma dotata di buon senso l'avesse disegnato.
  • Il rispetto delle regole è un concetto che non conoscono, mi spiego meglio: per sapere cosa significa rispettare una regola devi capire la differenza che c'è tra infrangerla e rispettarla. Loro dovendo esclusivamente usare il buon senso per vivere, non si accorgono nemmeno di star seguendo delle regole.
  • Se piove non usano ombrelli, probabilmente piove talmente spesso che per loro è un invariante.
  • La monarchia è invisibile, sono stato 5 giorni e non ho mai visto né un TG né un giornale né un manifesto che parlava della famiglia reale; non so come si chiama il loro Re né che faccia abbia.
  • Le infrastrutture sono sostanzialmente nuove, questo credo sia dovuto più che altro al fatto che tutto ciò che c'è è stato costruito nell'ultimo secolo, solo in Australia ho avuto lo stesso effetto
  • Tutti fanno Jogging, il che è anche normale visto che lavorano dalle 08.00 alle 16.00 e che non hanno nulla di culturalmente rilevante da fare nel tempo rimanente.

So perfettamente che leggendo queste cose viene da dire è il posto perfetto dove vivere, ma in realtà non ho avuto quell'impressione. Non ci vivrei, non credo ci siano molti italiani che possano viverci è tutto quasi finto e per uscire dalla nazione comunque devi prendere un aereo.




Condividi su Facebook

lunedì 6 maggio 2013

Il Divo

Dicono sia morto Giulio Andreotti,


è proprio un peccato che in Svervegia io non possa vedere il plastico con la Gobba che stasera Vespa immagino esporrà.





Condividi su Facebook

Svervegia...

Sono in Svervegia.

Il blog presumibilmente torna venerdì.

Stay tuned.


Condividi su Facebook

venerdì 3 maggio 2013

The sky is turning red

Se n'è andato uno dei 4 cavalieri degli Slayer.

Li ho visti 2 volte dal vivo, la loro parete di Marshall era inimitabile, storia del Metal, una band inossidabile fino a questa notte.

Ora le cose cambiano dopo 27 anni che suoni con la stessa formazione non è facile riprendere.

Ciao Jeff



mercoledì 1 maggio 2013

19 anni...

19 anni fa moriva Ayrton Senna a Imola durante il Granpremio di San Marino.

Un'icona, un simbolo, uno sportivo unico, un intellettuale che da solo trainava un paese che in quegli anni non era neanche lontanamente paragonabile ad oggi.

Ciao campione...